Piercing orecchio nomi e caratteristiche

Il piercing all’orecchio è una forma d’arte che risale a millenni fa. Ogni tipo offre un modo unico di esprimere la personalità e lo stile di chi lo indossa. Vediamo in dettaglio tutti i tipi e nomi del piercing all’orecchio

1. Piercing al Lobo: L’Inizio di Tutto

Il lobo è la parte più carnosa dell’orecchio ed è spesso il primo luogo scelto per un piercing.

  • Posizione: Parte inferiore e carnosa dell’orecchio.
  • Storia: Il piercing al lobo è stato praticato in molte culture antiche come simbolo di status sociale, maturità o appartenenza tribale.
  • Caratteristiche: Può ospitare più di un gioiello, permettendo di avere doppie o triple perforazioni.
  • Durata della guarigione: 4-6 settimane.
  • Consigli per la cura: Pulizia giornaliera con soluzione salina e evitare di toccare con le mani sporche. Evitare anche l’uso di orecchini pesanti nelle prime settimane.
  • Rischi: Infezioni, reazioni allergiche al metallo.

2. Piercing alla Cartilagine Superiore

Situato nella parte superiore dell’orecchio, questo piercing offre un look distintivo.

  • Posizione: Parte superiore rigida dell’orecchio.
  • Storia: Mentre il piercing al lobo ha radici antiche, il piercing alla cartilagine è diventato popolare solo negli ultimi decenni.
  • Caratteristiche: Può essere posizionato in vari punti lungo la cartilagine superiore.
  • Durata della guarigione: 6 mesi – 1 anno.
  • Consigli per la cura: Evitare di dormire sul lato del piercing e pulire regolarmente. Evitare anche di indossare cuffie sopra l’orecchio per le prime settimane.
  • Rischi: Infezioni, formazione di cheloidi, reazioni allergiche.

3. Helix e Anti-Helix

L’Helix e l’Anti-Helix sono piercing situati nella cartilagine esterna dell’orecchio da cui ne prendono il nome.

  • Helix: Parte esterna superiore del cartilagine dell’orecchio.
  • Anti-Helix: Situato leggermente più in basso dell’Helix.
  • Storia: L’Helix è diventato popolare negli anni ’80 e ’90, mentre l’Anti-Helix ha guadagnato popolarità più recentemente.
  • Durata della guarigione: 6-12 mesi.
  • Consigli per la cura: Pulizia regolare e evitare di toccare frequentemente. Evitare di indossare cuffie sopra l’orecchio.
  • Rischi: Infezioni, formazione di cheloidi.

4. Conch

Il piercing Conch è posizionato nella conca interna dell’orecchio.

  • Posizione: Conca interna dell’orecchio.
  • Storia: Prende il nome dalla sua somiglianza con le conchiglie marine.
  • Caratteristiche: Può ospitare gioielli vistosi come grossi anelli o barbell.
  • Durata della guarigione: 6 mesi – 1 anno.
  • Consigli per la cura: Pulizia regolare e evitare di dormire sul lato del piercing.
  • Rischi: Infezioni, formazione di cheloidi.

5. Snug

Il Snug è situato nella parte centrale della cartilagine.

  • Posizione: Parte centrale della cartilagine, vicino al bordo esterno.
  • Storia: Nonostante sia uno dei piercing più dolorosi, ha guadagnato popolarità per il suo look unico.
  • Caratteristiche: Offre un risultato estetico unico.
  • Durata della guarigione: Fino a un anno.
  • Consigli per la cura: Pulizia regolare e evitare pressioni sulla zona.
  • Rischi: Infezioni, formazione di cheloidi.

6. Tragus e Anti-Tragus

Il Tragus e l’Anti-Tragus sono piercing situati vicino all’ingresso del canale auricolare.

  • Tragus: Piccola protuberanza di cartilagine all’ingresso del canale auricolare.
  • Anti-Tragus: Situato opposto al Tragus.
  • Storia: Il Tragus è diventato popolare negli anni 2000, mentre l’Anti-Tragus è ancora una scelta meno comune ma distintiva.
  • Durata della guarigione: 3-6 mesi.
  • Consigli per la cura: Evitare cuffie in-ear per le prime settimane e pulire regolarmente.
  • Rischi: Infezioni, formazione di cheloidi.

7. Daith

Il Daith è un piercing situato nella piega cartilaginea più interna dell’orecchio.

  • Posizione: Piegatura cartilaginea interna, vicino al canale auricolare.
  • Storia: Ha guadagnato popolarità negli ultimi anni, in parte a causa della credenza che possa aiutare a ridurre le emicranie.
  • Caratteristiche: Alcuni credono che possa aiutare a ridurre le emicranie, anche se le prove scientifiche sono limitate.
  • Durata della guarigione: 6-9 mesi.
  • Consigli per la cura: Pulizia regolare e attenzione a non irritare la zona.
  • Rischi: Infezioni, formazione di cheloidi.

8. Industrial

L’Industrial è composto da due fori nella cartilagine dell’orecchio, collegati da una singola barra.

  • Posizione: Due fori nella cartilagine superiore.
  • Storia: Questo piercing audace ha guadagnato popolarità negli anni ’90 e continua ad essere una scelta popolare.
  • Caratteristiche: Look audace e distintivo.
  • Durata della guarigione: 6 mesi – 1 anno.
  • Consigli per la cura: Evitare pressioni sulla zona e pulire regolarmente.
  • Rischi: Infezioni, formazione di cheloidi.

9. Orbital

L’Orbital consiste in due fori nella cartilagine dell’orecchio, collegati da un anello.

  • Posizione: Può essere fatto in diverse parti dell’orecchio.
  • Storia: L’Orbital ha guadagnato popolarità negli anni ’90 e offre un look unico.
  • Caratteristiche: Offre molteplici possibilità creative.
  • Durata della guarigione: 6 mesi – 1 anno.
  • Consigli per la cura: Pulizia regolare e evitare di ruotare il gioiello.
  • Rischi: Infezioni, formazione di cheloidi.

Manutenzione e Cura

La cura adeguata del piercing è essenziale per garantire una guarigione rapida e prevenire infezioni. La pulizia regolare con soluzioni saline, evitare di toccare il piercing e monitorare eventuali segni di infezione sono passi fondamentali per mantenere il piercing in salute.

Tendenze e Suggerimenti

Il mondo dei piercing è in continua evoluzione. L’abbinamento di diversi stili, l’uso di gioielli personalizzati e la tendenza verso l’asimmetria sono solo alcune delle tendenze attuali nel mondo dei piercing auricolari.

Conclusione

Il mondo dei piercing all’orecchio è vasto e ricco di storia, offrendo una miriade di opzioni ognuna con il suo nome per chi desidera esprimere la propria individualità. Dall’antico e tradizionale piercing al lobo alle audaci e moderne varianti come l’Industrial e l’Orbital, c’è un tipo di piercing all’orecchio per ogni personalità e stile. La chiave per una buona esperienza di piercing è la conoscenza: comprendere le diverse opzioni disponibili, i tempi di guarigione e le cure necessarie può garantire una scelta informata e un piercing che dura nel tempo. In definitiva, un piercing all’orecchio non è solo un accessorio; è una dichiarazione di chi siamo e di come scegliamo di esprimerci al mondo.

Capoccia

Capoccia

Ciao mi chiamo Giuseppe sono il fondatore di PiercingLingua.it il punto d iriferimento italiano per i piercing lingua ma anche del mondo dei piercing in generale, dei tatuaggi e della body art. Mi sono laureato in Economia e Commecio a Perugia molti anni fa ed ho sempre avuto la passione per piercing e tatuaggi. Spero di condividere la mia passione con tutti voi

Articoli: 124

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *