Il piercing con pistola: veloce ma sicuro?

Il piercing è una forma di espressione personale sempre più diffusa tra i giovani. Una delle possibili tecniche per eseguire i piercing è quella di utilizzare la pistola, che promette di essere veloce e indolore. Tuttavia, il suo utilizzo ha sollevato preoccupazioni riguardo alla sicurezza rispetto all’utilizzo dell’ago tradizionale. In questo articolo, esploreremo in dettaglio i rischi e i benefici del piercing con pistola e forniremo consigli utili per la tecnica migliore.

1. Piercing con la pistola

Questa tecnica prevede la perforazione della pelle mediante l’utilizzo di un dispositivo meccanico. Questo dispositivo viene posizionato sulla zona in cui deve essere effettuato il piercing e l’ago viene sparato attraverso la pelle, inserendo il gioiello in un solo movimento. È una tecnica molto popolare poiché è veloce e indolore. Inoltre, è spesso meno costosa rispetto all’utilizzo dell’ago tradizionale.

2. Rischi dell’uso della pistola

L’utilizzo della pistola può comportare alcuni seri rischi. Vediamoli in dettaglio:

2.1 Rischio di trasmissione di malattie del sangue usando la pistola

La pistola per piercing funziona spingendo il gioiello direttamente nella carne con una grande pressione, causando la lacerazione dei tessuti e la creazione di micro-spruzzi di sangue. Queste particelle di sangue possono contaminare la pistola, le superfici circostanti e la persona che esegue il foro, aumentando il rischio di trasmissione di malattie del sangue come l’epatite e l’HIV.

2.2 Impossibilità di sterilizzare adeguatamente la pistola

A differenza degli aghi e dei gioielli utilizzati dai piercer professionisti, che sono in metallo e possono essere sterilizzati in autoclave, la pistola è composta da metallo e plastica. La plastica non può essere sterilizzata in autoclave senza danneggiare la pistola, il che significa che la pistola non può essere adeguatamente sterilizzata tra un cliente e l’altro.

2.3 Utilizzo di gioielli inadatti per il primo foro

I gioielli utilizzati con la pistola spesso non sono di buona qualità e possono causare problemi di guarigione e infezioni. Inoltre, la farfalla di chiusura dei gioielli utilizzati può raccogliere sporcizia e impedire una corretta pulizia durante il processo di guarigione.

2. 4 Danno ai tessuti e guarigione problematica

La forza con cui la pistola inserisce il gioiello nei tessuti può causare traumi significativi e danni ai tessuti. Ciò può portare a una guarigione più lenta, problematica e alla formazione di cheloidi che potrebbero richiedere un intervento chirurgico.

2. 5 Imprecisione della pistola spara-orecchini

La pistola usata per i piercing è notoriamente imprecisa, il che può portare a piercing mal posizionati, non allineati o inclinati. Questo non solo può essere poco estetico, ma può anche causare problemi nel processo di guarigione e aumentare il rischio di complicazioni. Inoltre, i gioielli utilizzati nella pistola sono spesso troppo sottili e possono migrare o scendere, creando un’apertura che potrebbe portare a uno strappo del lobo o di altre parti del corpo.

3. E’ legale l’uso della pistola?

Molti professionisti del settore non utilizzano la pistola per i motivi che abbiamo visto e consigliano di evitare questa tecnica di piercing. In alcuni Paesi europei, come in Italia, l’uso è addirittura vietato per legge. Tuttavia, in altri Paesi, come negli Stati Uniti, la pistola è ancora una tecnica molto diffusa e utilizzata.

4. Alternativa alla pistola

In alternativa alla pistola è possibile utilizzare l’ago cannula sterile e gioielli di alta qualità. L’ago sterile consente un’incisione più precisa e delicata dei tessuti, minimizzando il trauma per il cliente. Inoltre, gli aghi utilizzati dai piercer professionisti sono in metallo e possono essere facilmente sterilizzati in autoclave, riducendo al minimo il rischio di infezioni.

L’utilizzo degli aghi sterilizzati consente anche ai piercer di eseguire una vasta gamma di piercing in diverse parti del corpo, compresi quelli più delicati e difficili da eseguire. Infine, i gioielli utilizzati dai piercer professionisti sono di alta qualità e realizzati con materiali sicuri per il corpo, come l’acciaio chirurgico o il titanio. Questi materiali riducono il rischio di reazioni allergiche e di infezioni.

Rivolgerti a un professionista del piercing esperto è un’altra opzione. Questi professionisti hanno la formazione adeguata per eseguire la procedura in modo sicuro e igienico. Sono anche ben informati sulle potenziali complicanze e come gestirle.

Optare per uno studio di piercing a mano libera è un’alternativa particolarmente consigliata. Questi studi offrono un ambiente controllato e sterile, utilizzano aghi monouso e forniscono dettagliate istruzioni post-procedurali. Gli artisti del piercing in questi studi sono esperti nella consulenza sul posizionamento e sul tipo di gioiello più adatto a ciascun individuo.

Consigli Finali e Precauzioni

Mentre la pistola per piercing rimane un metodo popolare, è cruciale essere consapevoli dei rischi e delle complicanze associate. Fare una ricerca approfondita e consultare un professionista prima di decidere di fare un piercing è sempre una buona idea.

Indipendentemente dalla tecnica di piercing utilizzata, è importante seguire con rigore le indicazioni per la cura post-procedura. Questo aiuta a prevenire le infezioni e a garantire una guarigione adeguata.

Se stai pensando di fare un piercing, pondera attentamente tutte le tue opzioni. Anche se le pistole per piercing possono sembrare una soluzione pratica e veloce, l’uso di aghi professionali per piercing e la scelta di studi specializzati offrono un approccio più sicuro e controllato alle modifiche corporee. Ricorda, la tua salute e sicurezza dovrebbero essere sempre la priorità principale.

Barbara Pandolfo

Barbara Pandolfo

Articoli: 41

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *